Sconto in fattura e cessione del credito: comunicazioni entro il 31 marzo

Con il provvedimento 2021/51374, l’Agenzia delle Entrate ha prorogato al 31 marzo 2021 (originariamente fissato al 16 marzo) il termine per l’invio delle comunicazioni di adesione alle opzioni di cessione del credito e di sconto in fattura con riferimento agli interventi edilizi di cui agli articoli 119 (superbonus) e 121 comma 2 (altri interventi edilizi tra cui gli interventi di ristrutturazione edilizia, di recupero o restauro della facciata degli edifici, di riqualificazione energetica, di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti solari fotovoltaici e infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.) D.L. 34/2020.

L’Agenzia delle Entrate è più volte intervenuta in materia chiarendo che per poter esercitare le opzioni di cessione del credito e dello sconto in fattura il contribuente deve presentare in via telematica all’Agenzia stessa l’apposito modello “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica”.

Con il provvedimento in esame viene prevista la proroga dal 16 marzo al 31 marzo 2021 per presentare la suddetta comunicazione con riferimento alle spese sostenute nell’anno 2020.

Condividi:

Altri articoli

Dal 2022 interesse legale all’1,25%

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze attraverso il D.M. 13 dicembre 2021 ha fissato la misura del saggio di interesse legale per l’anno 2022 all’1,25%.